logo

Basilicata

Paola Andrisani
Osservatorio Migranti Basilicata
paolaandrisani3@gmail.com

 

La Basilicata ha conosciuto a partire dall’anno 2000 una lenta ma costante crescita della popolazione immigrata. Questo incremento è andato di pari passo a un calo demografico che ha interessato la regione soprattutto per una riduzione delle nascite e un alto tasso di emigrazione verso altre regioni d’Italia, in particolare da parte di giovani con titolo di studio elevato. Quello della cosiddetta disoccupazione intellettuale sembra una caratteristica della regione, con la presenza tra i senza-lavoro di un folto numero di diplomati e laureati: ciò significa che il sistema produttivo del territorio non risulta in grado di offrire occupazione adeguata a persone in possesso di una formazione superiore.
L’immigrazione straniera, di consistenza molto modesta, non compensa il saldo migratorio interno negativo e, quindi, corregge solo parzialmente il calo della popolazione regionale. Su un piano generale, la Basilicata si conferma come una regione di passaggio per i flussi migratori destinati all’Italia settentrionale o addirittura al Nord Europa. Non stupisce, perciò, che l’incidenza sulla popolazione residente complessiva sia comunque tra le più basse d’Italia.
 


    via Arrigo Davila, 16 - 00179 Roma - tel. +39 06 66514345 +39 06 66514502 - P.IVA 07944581003 - note legali